Home - Video Channel A TU PER TU CON LA GINECOLOGA - Contraccezione, pillola e adolescenti

stampa

II° INCONTRO

CONTRACCEZIONE, PILLOLA E ADOLESCENTI

Buongiorno ragazze, la vostra età, l'età adolescenziale, l'età dei primi rapporti, è quella in cui si cominciano a prendere delle decisioni importanti non solo per la vostra vita attuale ma anche per la vostra vita futura per cui decisioni che riguardano un'eventuale copertura contraccettiva. Perché. Perché durante i primi rapporti si può andare incontro al rischio di gravidanze indesiderate: quindi è sempre bene cominciare a pensare a un discorso contraccettivo e parlarne con il proprio ragazzo.

Bianca

Ma è vero che si può rimanere incinta sin dal primo rapporto?

Certo è vero, tanto più la fertilità aumenta nella giovane età: cioè è molto più facile che una ragazza giovane vada incontro a gravidanze spesso indesiderate visto la giovane età, rispetto a una donna di un'età ben superiore.

Alessandra

Qual è il metodo più sicuro per noi ragazze?

Pillola contraccettiva, ma non solo, anche cerotto transdermico o anche anello vaginale: sono tutti preparati che hanno bassissimo dosaggi estro progestinici e che vanno ad inibire l'ovulazione e la relativa fecondazione che potrebbe derivarne.

Laura

Perché la pillola è la più indicata per le adolescenti?

Io direi sicuramente perché è di facile utilizzo, perché è reversibile, quindi il suo effetto nel momento in cui si smette di utilizzarla è totalmente reversibile, perché è facile da prendere, basta mettersi una sveglia sull'orologio, piuttosto che associarla a qualche evento particolare per esempio quando ci si lava i denti tutte le sere la si può prendere alla stessa ora. E oltre a questo perché ha dei notevoli benefici extracontraccettivi. Perché dico questo? Perché va a rendere più regolare, anzi totalmente regolare il flusso mestruale che normalmente nelle adolescenti regolare non è, va a renderlo anche meno doloroso, per cui evita il fenomeno della dismenorrea, influisce positivamente su sindromi varie quali la sindrome dell'ovaio micropolicistico o sull'endometriosi e riduce anche la quantità di flusso: spesso nelle adolescenti il flusso mestruale è molto molto abbondante e quindi il fatto di assumere la pillola va a creare un flusso regolare anche in termini di quantità di sangue perso per ogni flusso.

Alessandra

Bisogna fare degli esami prima di assumere la pillola?

Sì, è bene sia fare degli esami del sangue sia un esame delle urine; esami del sangue che vanno a scongiurare delle patologie epatiche – quindi del fegato - o renali, perché nel caso in cui la ragazza che desidera assumere la pillola abbia delle patologie importanti allora non è un soggetto che può prenderla.
È importante, oltre a fare degli esami, anche fare un'accurata visita ginecologica e raccogliere l'anamnesi, ossia rendersi conto che il soggetto in questione, ossia la ragazza in questione, non abbia delle caratteristiche, delle patologie che possono essere esacerbate, ossia amplificate dall'utilizzo della pillola.

Michela

La pillola è efficace dal primo giorno?

Sì, è efficare fin dal primo giorno ma per tutela ulteriore io consiglio sempre l'assunzione comunque del preservativo, ossia l'associazione tra pillola e preservativo, per lo meno sul primo blister: non per sminuire l'efficacia della pillola, ma proprio perché il primo periodo di assunzione è quello in cui magari la ragazza giovane può dimenticare una pillola, può prenderla non sempre allo stesso orario, per cui per uno scrupolo è sempre bene associare ul primo blister utilizzato anche il preservativo.

Bianca

Quando va iniziata la pillola rispetto al ciclo?

La pillola va iniziata il primo giorno del flusso mestruale. Normalmente i preparati estro progestinici, ossia la comune pillola, sono composti da 21 compresse, quindi le compresse vanno assunte una al giorno, preferibilmente sempre alla stessa ora per 21 giorni, si osserva poi una pausa durante la quale compare il flusso mestruale, è una pausa di 7 giorni, e poi si ricomincia col blister successivo.

Alessandra

Si può restare incinta se si dimentica di prendere la pillola per un giorno?

No: se la si dimentica per un giorno solo ti direi di no, vero è che nel momento in cui ti rendi conto di aver dimenticato una pillola, allora là è bene che tu vada a prenderla il prima possibile: l'ideale sarebbe prenderla entro 12 ore dalla dimenticanza. Io consiglio sempre nel momento in cui ci si renda conto di aver dimenticato una pillola o la si prenda in ritardo rispetto all'orario solito, di associare su quel ciclo, a quel blister, l'utilizzo del preservativo.

Laura

La pillola può influire con la nostra fertilità?

Assolutamente no. Dopo aver assunto la pillola per tanto tempo in termini di anni, nel momento in cui la pillola non viene più assunta, le ovaie che erano rimaste nel periodo di utilizzo della pillola, in un momento definito di “silenzio funzionale”, tornano a esplicitare le loro funzioni esattamente come facevano prima.

Giulia

Io ho paura che la pillola mi faccia ingrassare

È una credenza sbagliata, in realtà si tende a imputare alla pillola delle caratteristiche che non ha: si ingrassa perché si hanno degli stili di vita scorretti, perché non si fa adeguata attività fisica, perché purtroppo soprattutto nelle giovani l'alimentazione è scorretta. Ma non solo la pillola non fa ingrassare, ma addirittura le pillole di nuova generazione contengono degli elementi che in un certo senso sono diuretici: quindi tutto il contrario.

Michela

Alcune dicono che la pillola faccia aumentare la peluria: è vero

No, non è vero e anzi ti dirò che ci sono delle pillole di recente fabbricazione, le pillole di nuova generazione, che hanno un effetto contrario, ossia un effetto anti-androgenico, in aprticolare contenuto all'interno della componente progestinica delle pillole stesse: sono delle pillole più moderne che sono quelle che normalmente si consigliano alle ragazze giovani, soprattutto se alla base hanno già questa caratteristica di irsutismo o comunque di peluria sovrabbondante.

Bianca

È vero che la pillola trattiene i liquidi?

Era una caratteristica delle vecchie pillole: erano pillole che avevano una componente progestinica che purtroppo aveva questa caratteristica, questo effetto collaterale.
Non avviene più con le pillole moderne, con le pillole di nuova generazione che non solo non trattengono i liquidi, ma al contrario hanno un'azione diuretica.

Alessandra

È vero che la pillola favorisce l'insorgenza di cellulite?

No, è una credenza sbagliata che purtroppo spesso si ha, ma la cellulite non ha nulla a che vedere con la pillola. La cellulite è dovuta a disordini che possono essere disordini vascolari, endocrini, metabolici, stili di vita scorretti, abitudine di portare indumenti molto costrittivi, aspetti anche emozionali, per cui stress, vita sedentaria, poche ore di sonno, ma mi sentirei di dire che non ha nulla a che vedere con l'assunzione della pillola.

Laura

Chi porta le lenti a contatto, può prendere la pillola?

Può prendere la pillola, ma è sempre bene utilizzare delle sostanze umettanti le mucose, quindi delle preparazioni artificiali che servono per rendere le mucose più umide, proprio perché la pillola ha come effetto collaterale una certa secchezza delle mucose sia a livello genitale, quindi dell'apparato genitale esterno, sia a livello delle mucose contenute anche all'interno dell'occhio.

Bianca

Fumo e pillola: che rischi ci sono e perché fa male?

La pillola di per sé può indurre uno stato tromboembolico, tanto più nelle giovani fumatrici: quindi se si tratta di un'adolescente, una ragazza che fuma 5/6 sigarette al giorno allora la pillola non ha un effetto così tanto nefasto, ben diverso è se si tratta di una fumatrice incallita, di una fumatrice che fuma tra le 10 e le 20 sigarette al giorno, allora lì il rischio tromboembolico è veramente alto.

Laura

E in termini di protezione la pillola è efficace?

Dà un assoluto grado di protezione, tanto più se ci si ricorda di prenderla sempre alla stessa ora e non si dimentica.